EUR/USD: analisi prima del FOMC

Mancano poche ore al rilascio della dichiarazione del tasso di interesse da parte della FED. Analizzando il cambio EUR/USD prima di questo evento, possiamo individuare quelle che sono le zone importanti di prezzo. Dopo il movimento discesista del 22 ottobre, le contrattazioni della coppia si trovano in una fase di stallo, individuabile tra 1,1000/1,1080. Siamo quindi all’interno di una zona di trading range, che potrebbe essersi creata proprio perchè il mercato attende il rilascio del dato prima di prendere una direzione. Lavorando attraverso gli ultimi movimenti del cambio, possiamo notare che gli orsi continuano ad avere il controllo sulla coppia valutaria, specialmente dopo le parole di Draghi della settimana precedente, interpretate dal mercato in maniera negativa con una discesa,fino alla giornata di oggi, di 3 figure. La media mobile è rivolta verso il basso, e avendo tagliato il prezzo nella giornata del 22 ottobre lavora come supporto dinamico. Quali sono quindi i livelli importanti da monitorare? Come area di supporto 1,1000, che rappresenta ancora un ostacolo per la discesa dei prezzi. Le zone di resistenza possono essere individuate invece tra 1,1100/1,1200. Tutto questo range rappresenta un forte ostacolo a delle nuove salite e rappresenta una zona dove nuovi venditori potrebbero unirsi al mercato.

USD