EUR/USD:tenuta del supporto a 1,10

Il cambio EUR/USD va a confermare nelle ultime due sedute la tenuta del supporto posto a 1,10000.Nelle giornate precedenti  il cambio era rimasto in una fase congestiva (Quadro arancione) che non riusciva a dare nessuna indicazione direzionale.Trovandosi al di sotto del livello chiave l’ipotesi poteva essere quella di una continuazione verso livelli di prezzo inferiori.Situazione andata totalmente a cambiare con la seduta del 2 giugno,dove abbiamo visto EUR/USD tornare con forza sopra il livello di 1,10,andando a dimostrare la forte presenza dei compratori sul mercato.Questo segnale rialzista è andato a trovare conferma anche nella giornata di ieri,con la formazione di nuovi massimi rispetto alla giornata precedente.Due sedute di mercato che hanno quindi riportato il cambio in area 1,1250,andando ad assorbire i movimenti avvenuti nelle due settimane precedenti.Un prossimo livello di approdo è posizionato in area 1,1500,dove il prezzo potrebbe andare a segnare un nuovo massimo rispetto a quello della seduta del 15/05,dove il prezzo non è riuscito a superare il livello chiave di resistenza andando a segnare il massimo a 1,14667.Nel momento in cui scrivo,poco prima del’apertura delle contrattazioni europee,il prezzo del cambio va a trovarsi sulla media a 100 periodi del grafico daily,andando a delineare l’importanza di questa zona di contrattazione per questa coppia valutaria.Nella giornata di domani ci sarà il rilascio dei dati americani riguardanti l’occupazione non agricola,che metterà fine a questa settimana di mercato ricca di dati macroeconomici e volatilità.

eurusd